Addio a Joe Amoruso, Genio dei tasti

“Stamm ancor a chest!” Queste le parole di Joe, quando ogni volta, tutte le volte, che ci vedevamo, gli chiedevamo “Joe, ci facciamo una foto?” E lui, con la sua infinita modestia e normalità, ci diceva ” Stamm ancora a chest, ragazzi, noi siamo amici…..” Amici di Joe Amoruso, incredibile, inimmaginabile, mai avremmo pensato, e neppure sognato, che un giorno avremmo avuto questo privilegio. Un genio della musica italiana ed internazionale, pianista inimitabile, tastierista eclettico e con uno stile tutto suo, che riconosci subito. Quando lo abbiamo visto per la prima volta, ci sembrava irriverente anche parlare, restavamo in silenzio, mentre lui ci raccontava aneddoti intorno alla musica, intorno a quel mondo che per noi è il nostro mondo, il mondo che abbiamo sempre voluto. Il primo video con lui, Vedrai vedrai, in cui tutta la sua anima è venuta fuori, andando di pari passo con un’umanità percettibile in ogni nota che riusciva a tirare fuori anche da una pianola giocattolo. Sotto le sue dita, ogni nota acquisiva un suono magico. Quando ci ritrovavamo a parlare di lui con gli amici, tra di noi, esprimevamo tutta la nostra incredulità, non ci sembrava vero, possibile, che Joe potesse venire a casa nostra, cenare con noi, suonare con noi, essere nostro amico. Storico pianista di Pino Daniele, con il quale aveva inciso ed arrangiato alcuni degli album più belli, aveva collaborato con Zucchero Fornaciari, Vasco Rossi, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, solo per citarne qualcuno. Quanti aneddoti ci ha raccontato, quanti insegnamenti. Una volta eravamo a casa sua ed io, Diana gli dissi “Joe, ma come mai nei video con Pino, tu sei quello che si vede meno?” Lui mi disse ” Diana, ma tu mi senti? E quello conta, tu mi devi sentire, non vedere”. Un’anima immensa, mai dalle sue parole abbiamo ravvisato gelosia, voglia di prevalere su altri musicisti. Durante un’altra conversazione disse a Claudio “Spesso mi trovo con colleghi pianisti, magari anche internazionali che si vantano delle loro qualità, io non parlo mai……io suono! Come si fa a scegliere un ricordo che è più caro, quello che non dimenticherai mai: impossibile, non dimenticheremo un solo minuto trascorso insieme. Averti sussurrato all’orecchio pochi mesi fa ” Non dimenticheremo mai quello che hai fatto per noi, il regalo meraviglioso di esserci stato amico, ti voglio bene Joe” e averti stretto al petto con la paura di farti male, i tuoi occhi che parlavano, e tutto quello che prima abbiamo vissuto insieme, saranno per sempre chiusi nel nostro cuore, come un tesoro in uno scrigno. Buon nuovo viaggio, caro Joe e Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...